Ragù vegan di soia


Tempo fa avevo acquistato al supermercato dei bocconcini di soia: sulla confezione c’era scritto “per spezzatini e polpette” ed io ho ben pensato di prepararci un ragù.
Parliamoci chiaro: il ragù di carne è unico e inimitabile. Lo scorso weekend ho giusto avuto il piacere di assaggiare un buonissimo ragù bolognese (rivisitato in chiave più salutare) preparatomi da un amico di Bologna. È diverso da quello che mangiamo qui a Brescia, che è molto più sugoso, ma è veramente delizioso. Senza nulla togliere al ragù bolognese, ho optato per la versione vegana del ragù a cui sono abituata.

Tempo di preparazione: 2 h

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 120 gr di bocconcini di soia ancora da ammollare
  • 700 ml di passata di pomodoro
  • 1 scalogno
  • ½ carota
  • dado vegetale (qui la ricetta per farlo in casa)

Procedimento:

Iniziare con la reidratazione dei bocconcini di soia seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.
Nel frattempo preparare un trito di scalogno e carota, quindi metterli in pentola con un dito d’acqua e farli ammorbidire a fuoco medio.
Aggiungere la soia e mescolare bene, quindi versare la passata di pomodoro, insaporire con il dado vegetale e far cuocere a fuoco basso per almeno 1 ora (o comunque fino a quando non avrà raggiunto la densità desiderata), mescolando di tanto in tanto.

Suggerimento: se avete tempo, fate cuocere per più tempo, come si fa con il classico ragù.

Il ragù di soia si conserva in frigorifero per 3-4 giorni, oppure in freezer per un paio di mesi.

[print_link]
Vi aspetto anche su InstagramFacebook e YouTube.

Commenti

commenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 commenti su “Ragù vegan di soia