Quiche integrale alle verdure – senza glutine e lattosio

Era da tantissimo tempo che non mangiavo una quiche. Anni fa mia mamma la preparava spesso e ricordo ancora il profumo che fluttuava nell’aria.
Non ne avevo mai preparata una e quale occasione migliore di una cena con ospiti a casa?
Il risultato è stato notevole. Tutti hanno apprezzato, confermando ancora una volta che la cucina del “senza” può comunque essere una cucina di alto livello. È certamente una cucina diversa, con consistenze e sapori diversi, ma non sempre il “diverso” è un male.
Con queste ultime sperimentazioni, finalmente, non mi sto più accontentando di alternative senza glutine e senza lattosio ai piatti classici, bensì sto creando dei piatti nuovi, che non hanno nulla da invidiare a tutti quegli altri piatti “con”.
Il fatto che anche i più tradizionalisti apprezzino è la soddisfazione più grande che una cucina alternativa possa dare. Le opzioni sono due: o loro stanno espandendo i propri orizzonti, aprendosi al diverso, oppure, più verosimilmente, io sto pian piano centrando gli obiettivi che mi prepongo.
In questi piatti ci sono tutta la mia passione, tutto il mio amore per la cucina, la mia voglia di riscattarmi e di non darla vinta a quelle intolleranze o allergie che costringono sempre più persone a privarsi di tante, troppe cose.
Quando esco a mangiare mi ritrovo ad avere piatti diversi rispetto agli altri e proprio per questo apprezzo ancora di più questi momenti in cui riesco a condividere il mio cibo con gli altri e scambiare con loro opinioni su quanto si sta mangiando. Sono piccole cose che non tutti (fortunatamente) possono davvero capire, ma che scaldano il cuore.

Salva
Quiche integrale alle verdure
Preparazione
1 h
Cottura
1 h
Tempo totale
2 h
 

SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO

Porzioni: 1 tortiera da 28 cm
Ingredienti
Pasta brisée
  • 100 gr farina di riso integrale *
  • 100 gr farina di miglio integrale *
  • 50 gr fecola di patate *
  • 70 gr olio evo
  • 100 ml acqua, circa
  • q.b. sale
Ripieno
  • 250 gr panna di riso o di soia *
  • 3 uova da galline allevate all'aperto
  • 2 cucchiai bevanda vegetale a scelta non zuccherata *
  • 2 zucchine piccole
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • q.b. sale e pepe
  • 1 cucchiaino curry *
Istruzioni
  1. Iniziate preparando la pasta brisée: in una ciotola unite le farine, aggiungete il sale e l'olio ed iniziate a mescolare. 

  2. Aggiungete poca per volta l'acqua ed impastate sino a quando non ottenete una palla compatta.

  3. Avvolgetela quindi nella pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

  4. Dedicatevi ora alla preparazione del ripieno: sbattete le uova in una terrina, quindi aggiungete la panna di riso e il curry; salate e pepate al gusto.

  5. Grattugiate le zucchine e la carota, tagliate la cipolla e aggiungete le verdure alla crema di uova e panna.

  6. Oliate la teglia per crostate, quindi disponetevi al centro la palla di pasta brisée e stendetela su tutta la superficie e sui bordi utilizzando le mani. La pasta tenderà a sbriciolarsi, cercate di compattarla il più possibile avendo l'accortezza di non lasciare buchi.

  7. Versate il ripieno sulla pasta brisée e livellatelo bene.

  8. Cuocete in forno statico a 180° C per 50-60 minuti.

Note

* In caso di celiachia gli ingredienti segnati devono essere certificati senza glutine

 

Commenti

commenti

21 Comments

  1. vedi brava lei, almeno te lo fai tu il pasto sano, no quei troiai acchiappapolli che vendono a chi gli piace solo l’etichetta e si sentono subito ‘meglio’ e ‘leggeri’ dopo aver ingoiato il benzoato di saffo o so na seppia io

  2. Un annetto fa mi sono avvicinata al mondo del “senza” per esigenze di salute per alcuni mesi. Passato il periodo forzato senza glutine, senza lattosio, senza lieviti,ecc. ho continuato e continuo ancora ad oggi a preferire alcuni alimenti e piatti dell’ universo “senza”.
    Ho scoperto sapori nuovi a cui non saprei più rinunciare.
    Complimenti per le tue ricette davvero originali e sicuramente saporite!

    1. Grazie mille davvero! Anche io mi sono appassionata alla cucina del “senza” ed innamorata di alcuni sapori, completamente diversi da quelli “con”. Ma ammetto che di tanto in tanto vorrei potermi concedere alcuni “con” che mi mancano terribilmente.

  3. Sono costretta ai cibi”Senza” da un po’. Finché mangio a casa la cosa mi piace anche. Sperimento, provo cose nuove.
    Il dramma è quando esco, non per piacere ma per lavoro… li non so più che fare. Lunedì riprendo a lavorare e il peggiore incubo è la pausa pranzo.
    Comunque complimenti per le ricette!!

    1. Non hai la possibilità di portarti il pranzo da casa? Io mi salvo così, perché per me è impensabile mangiare sempre fuori.. anche perché 2 volte su 3 quando esco sto male, perché non c’è mai sufficiente attenzione nelle cucine 😤
      comunque grazie mille!

          1. La quiche é piaciuta a tutti, soprattutto a me. Mi ero dimenticata di aggiornarti. L’ho servita fredda. Il giorno dopo però me ne sono mangiata una fetta riscaldata in forno ed era ottima. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *