Porridge di avena alla mela e cannella – vegan e senza glutine

Volevo provare qualcosa di nuovo per colazione, qualcosa che mi desse la giusta carica per andare a scuola. Una mia compagna di classe, che è stata in Islanda per dieci mesi, mi ha suggerito di provare il porridge.
Cos’è il porridge? è una zuppa di avena, tipica dei paesi nordici (soprattutto dell’Inghilterra), velocissima da cucinare e che si può preparare in moltissimi modi.
Vi propongo la versione alla cannella con le mele, ma potrete sbizzarrirvi a cucinarla come più vi piace (potete aggiungere frutta essiccata, frutta secca, gocce di cioccolato…)

Salva
Porridge di avena alla mela e cannella

VEGAN E SENZA GLUTINE

Porzioni: 1
Ingredienti
  • 50 gr fiocchi di avena *
  • 250 ml bevanda vegetale a scelta non zuccherata * o acqua
  • 1 mela piccola
  • ½ cucchiaino cannella in polvere
  • 1-2 cucchiaini miele, sciroppo d'acero o dolcificante naturale a scelta - facoltativo
  • q.b. nocciole sminuzzate al coltello - facoltative
Istruzioni
  1. Sbucciate la mela e tagliatela a cubetti, quindi mettetela in un pentolino con la bevanda vegetale (o l'acqua) e la cannella e lasciate cuocere per circa 5 minuti.

  2. Trascorsi i cinque minuti, aggiungete i fiocchi di avena e, mescolando continuamente, fate cuocere a fiamma medio-bassa per circa 10 minuti. 

  3. L'avena dovrà risultare morbida. Se il porridge dovesse addensarsi troppo, aggiungere ancora liquido (il principio di cottura è lo stesso del risotto). 

  4. Una volta raggiunta la consistenza e la densità desiderata, spegnete il fuoco e dolcificate a piacere.

Note

In caso di celiachia gli ingredienti segnati devono essere certificati senza glutine. 

 

Potete gustare il vostro porridge sia caldo che freddo, lasciandolo riposare in frigorifero. 
D'estate io sono solita prepararlo al momento e poi lasciarlo intiepidire per 5 minuti a bagnomaria, immergendo il pentolino nel lavandino riempito con acqua fredda. 

 

Commenti

commenti

2 Comments

  1. Questa versione è una delle mie preferite perché mi ricorda il sapore dello strudel e devo dire che con il freddo di queste mattine (e il tempo libero aumentato) ho un po’ lasciato da parte l’overnight oatmeal per il porridge tradizionale. Tu brava come sempre 😘 Ale

    1. Io ne approfitto intanto che fa ancora freddo per fare il pieno di porridge bollenti, in men che non si dica non riuscirò più a mangiarli senza sudare che nemmeno durante una maratona e allora passerò nuovamente agli overnight ed ai pancakes. Tu sempre in tesoro, grazie per essere passata 💗

      malquadrato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *