Linguine con crema di peperoni e tonno – senza glutine e lattosio


Le verdure non dovrebbe mai mancare dalla nostra tavola: grazie al loro contenuto di acqua, vitamine, minerali e fibre, sono – insieme alla frutta – un alimento indispensabile per rinforzare le difese e garantire al nostro organismo uno stato di salute. Il loro consumo quotidiano ci permette inoltre di tenere alla larga il rischio di obesità e di alcune patologie come il diabete, i tumori e le malattie cardiovascolari. I nutrizionisti raccomandano di consumare almeno cinque porzioni al giorno di frutta e verdura (per porzione si intende, ad esempio, un frutto intero oppure due/tre piccoli, un piatto di insalata o uno di verdure cotte o crude, una macedonia oppure una spremuta).

Ultimamente mi sto divertendo molto a creare sughi sempre diversi con le verdure che ho a disposizione, lo trovo (dopo quello di inserirle nelle polpette) un ottimo modo per farle mangiare anche a chi non le ama.

Tempo di preparazione: 45 minuti

Ingredienti per 1 porzione:

  • 1 peperone rosso
  • 1 scatoletta media di tonno al naturale (poco più di 100 gr)
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 100 gr di linguine senza glutine

Procedimento:

Far cuocere il peperone tagliato a striscioline al vapore per circa 30 minuti, oppure in padella con poca acqua. Frullare metà del peperone cotto con il tonno, l’olio e acqua q.b. per ottenere una crema.
Nel frattempo cuocere la pasta, quindi condirla con la crema e servirla con le striscioline  di peperone rimanenti ed una spolverata di prezzemolo tritato.


[print_link]
Vi aspetto anche su InstagramFacebook e YouTube.

Commenti

commenti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Linguine con crema di peperoni e tonno – senza glutine e lattosio

  • Efira

    Grande ricetta come al solito.

    Per le verdure meglio prendere quelle che hanno il maggiore rapporto peso/contenuto di vitamina specifica.

    Ad esempio, i peperoni che usi in questa ricetta hanno un contenuto di acido ascorbico molto più alto rispetto agli agrumi ( che sono l’emblema per la vitamina C ) rapportati al peso.