Pane chapati integrale (naturalmente senza lievito) – senza glutine

Il pane chapati è un pane indiano che viene realizzato solo con acqua, farina e – a piacere – olio. Non contiene lieviti di alcun tipo, tuttavia durante la cottura in padella si formano delle bolle d’aria al suo interno che gli conferiscono la caratteristica forma irregolare.
Se devo essere sincera sono sempre stata scettica nei confronti di questo “pane”. Non mi capacitavo di come potesse gonfiarsi in quel modo e quando l’ho preparato non avrei certamente scommesso nemmeno 1 euro sul fatto che si potesse gonfiare, rimanendo stupita non appena ho visto che ha iniziato a muoversi in padella, sembrava quasi danzare.
Per complicarmi giusto un po’ le cose, ho realizzato il mio pane chapati andando a sostituire in una ricetta la farina di grano con farine naturalmente prive di glutine ed aggiungendo la gomma xantana per compensare la mancanza di quest’ultima sostanza.

Negli ultimi mesi ho infatti scoperto di avere problemi con il glutine. Non sono celiaca, ma il mio corpo in qualche modo rifiuta questa proteina, che mi crea parecchi disturbi.
Ancora una volta non mi sono fatta scoraggiare da questa spiacevole notizia ed ho subito iniziato a studiare per capire come comportarmi in cucina, soprattutto per quanto riguarda gli impasti.

A tal proposito, credo che possa essere utile condividere con voi alcune delle mie scoperte.
Sulla questione della corretta proporzione per sostituire la farina glutinosa con quella senza, ho trovato un articolo molto interessante in cui si suggerisce di utilizzare 2 parti di farina senza glutine ed 1 parte di fecola/amido. Ancora meglio se si mischiano più farine senza glutine, aggiungendo quindi 1 parte di farina senza glutine integrale, 1 parte di farina senza glutine (integrale o non) e 1 parte di fecola/amido.
Per quanto riguarda la gomma xantana (che non è essenziale ma è un grande aiuto) si suggerisce di usarne 6 gr ogni 250 gr di farina senza glutine.
Fino ad ora mi sono trovata molto bene seguendo queste linee guida e continuerò a sperimentare in questo modo. Se siete esperti di cucina gluten free e avete consigli da darmi, sono ovviamente ben accetti.

Tempo di preparazione: 30 minuti

Ingredienti per 3 pani:

  • 50 gr di farina di riso integrale *
  • 50 gr di farina di teff *
  • 50 gr di fecola di patate *
  • un cucchiaino di sale
  • 90 gr circa di acqua
  • 4 gr di xantano *

In caso di celiachia tutti gli ingredienti segnati devono essere certificati senza glutine.

Procedimento:

In una ciotola unire le farine, lo xantano ed il sale e mescolare.
Aggiungere l’acqua poca alla volta ed impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Infarinare bene il piano da lavoro, quindi dividere in tre l’impasto e stendere con il mattarello la pasta per ottenere una sfoglia molto sottile (circa 2 mm).

Scaldare bene una padella antiaderente ed adagiarvi poi il primo pane. Far cuocere sino a quando non inizierà a gonfiarsi e a formare delle bolle, quindi girare il pane e farlo cuocere dall’altro lato per altri 3/4 minuti.

Il pane chapati va mangiato al momento e ne sconsiglio la conservazione, in quanto diventa piuttosto gommoso.

[print_link]
Vi aspetto anche su InstagramFacebook e YouTube.

Commenti

commenti

12 Comments

      1. Infatti si. Purtroppo ho visto un sacco di blog diventare “misteriosamente” vegani e gluten free senza manco spiegare un motivo o comunque (secondo me), solo per ottenere visualizzazioni. Io lo faccio solo quando cucino per gli amici che non possono mangiare, e lo specifico sempre che per fortuna non ho problemi, ma lo faccio per altri

  1. Purtroppo come ho già scritto prima è diventata una moda. Il che mi fa arrabbiare, perché è una mancanza di rispetto per chi problemi di questo tipo li ha sul serio e ci rimette (vedi i prezzi dei prodotti vegetali e di quelli senza glutine)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *