Pancakes vegan al rosmarino con composta di carote

Settembre, si avvicina l’autunno. L’autunno è la stagione dell’arancio. Non amo questo colore, ma non nego che d’autunno non mi dispiace. Le zucche sono arancio, le foglie si colorano creando atmosfere magiche.
Settembre simboleggia la fine e l’inizio. Più che a gennaio, l’anno per me comincia a settembre. Finisce l’estate, finiscono le vacanze, finisce il caldo e tutto torna alla solita routine. Riprendono gli esami, le corse per prendere i treni e le attese.
Qualcosa di positivo c’è: stagione nuova, prodotti della terra nuovi, ricette nuove. Dai piatti freschi e veloci, si passa ai piatti caldi. Di quelli che ti coccolano e ti riscaldano.
Ritorna la stagione del tè e delle tisane per riscaldarsi e potrò finalmente provare il Body detox tea speditomi da Fittea. È composto da tè verde china gunpowder, tarassaco, ginseng, tulsi, citronella, zenzero, buccia di limone, cilantro, fiori di gelsomino, frammenti di granoturco, petali di rose, scaglie d’ananas e mela, ingredienti che gli forniscono proprietà energizzanti, digestive e drenanti. Non vedo l’ora di sedermi sul divano, con la tazza piena di tè o cappuccino tra le mani per scalarmi e rilassarmi.
Come ho detto prima, il colore dell’autunno è l’arancio. In attesa di mangiare la mia prima zucca, mi sono preparata questa pseudo-composta di carote da gustare in accompagnamento a dei deliziosi e profumatissimi pancakes salati al rosmarino, ottimi e golosissimi sostituti del pane per un pasto “fuori dalle regole”.

Tempo di preparazione: 1 h

Ingredienti per 1 porzione:

Per i pancakes:

  • 50 gr di farina integrale
  • 75 gr di acqua
  • 1 cucchiaino di lievito istantaneo
  • rosmarino fresco q.b.
  • sale e pepe q.b.

Per la composta di carote:

  • 1 carota media
  • 1 cipolla rossa piccola
  • dado vegetale q.b. (qui la ricetta per prepararlo in casa)
  • acqua q.b.
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 1 gr di agar agar in polvere

Procedimento:

Iniziare con la preparazione della composta di carote: sbucciare la carota, quindi tagliarla a cubetti; tagliare grossolanamente la cipolla e mettere entrambe in un padellino con acqua q.b. per coprirle. Aggiungere il dado e far cuocere per 20 minuti a fuoco medio.
Una volta che le verdure saranno cotte, frullarle con l’olio e aggiungere acqua se necessario per ottenere una crema omogenea, quindi tenerla da parte.

Mescolare in un padellino 1 gr di agar agar con circa 30 gr di acqua, quindi far bollire per 5 minuti, mescolando di tanto in tanto. Trascorsi i 5 minuti togliere il padellino dal fuoco e aggiungere alla gelatina qualche cucchiaio di crema di carote e stemperarla. Aggiungere poi la restante crema, mescolare bene e versare in una ciotolina.

Dedicarsi ora alla preparazione dei pancakes: tritare il rosmarino con il coltello, unire la farina, il lievito e l’acqua e mescolare bene.
Scaldare ed oliare leggermente una padella antiaderente, quindi versare un cucchiaio di composto e lasciar cuocere sino a quando sulla superficie non compaiono tante bollicine. A questo punto girare il pancake e cuocere per un paio di minuti anche dall’altro lato.
Ripetere lo stesso procedimento con la restante pastella.

Servire i pancakes ancora caldi con la composta di carote, avendo cura di mescolarla.

Suggerimenti: Raffreddandosi la composta raggiunge una consistenza sempre più densa e soda. Potete gustarla secondo il vostro gusto.
Essendo l’agar agar un gelificante REVERSIBILE, se dovesse solidificare troppo potete tranquillamente rimettere la composta sul fuoco e lasciarla “sciogliere” fino ad ottenere la consistenza desiderata.

[print_link]
Vi aspetto anche su InstagramFacebook e YouTube.

Commenti

commenti

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *