Mini banana bread – senza zucchero, glutine e lattosio

La mia “collega” del blog Senza è buono ha deciso di creare una raccolta di dolci “senza” per dimostrare che un dolce senza è buono per tutti.
Mi è capitato spesso di parlare di questo argomento nelle presentazioni di alcune ricette e di questo blog, quindi non ho potuto rifiutare l’invito a partecipare a questa stupenda iniziativa, sfornando una nuova ricetta ad hoc per l’occasione.
L’iniziativa si sposa perfettamente con il mio pensiero e con la mia cucina: usare farine naturali, non mix pronti, per creare dei deliziosi dolci senza glutine.
Oltre ad essere senza glutine, questa ricetta è senza lattosio (come tutte le altre presenti su questo blog per via della mia intolleranza) e senza derivati della soia.

Senza è buono lo stesso.
Senza è buono per tutti, ogni mio esperimento me lo conferma. 

Con questa ricetta partecipo alla raccolta “Un dolce senza è buono per tutti” del blog Senza è buono.

Tempo di preparazione: 40 minuti

Ingredienti per 6 mini banana bread:

  • 80 gr di farina di riso integrale *
  • 60 gr di farina di teff integrale *
  • 30 gr di fecola di patate *
  • 4 gr di gomma di xantano *
  • 80 gr di olio di semi di girasole
  • 2 uova
  • 2 banane matura
  • 40 gr di sciroppo d’agave
  • 4 cucchiaini rasi di lievito istantaneo per dolci *
  • cannella e zenzero q.b. (facoltativi)
  • 40 gr di granella di semi di cacao o di gocce di cioccolato fondente *

In caso di celiachia gli ingredienti segnati devono essere certificati senza glutine

Procedimento:

Scaldare il forno statico a 180° C.

Schiacciare le banane con una forchetta sino ad ottenere una purea. Sbattere le uova e aggiungerle con l’olio e lo sciroppo d’agave alla purea di banana. Mescolare con una frusta per ottenere una crema omogenea.
Aggiungere le farine, la fecola, il lievito, la cannella, lo zenzero e la gomma di xantano ed amalgamare bene con un cucchiaio.
Aggiungere all’impasto 30 gr di granella di semi di cacao (la restante servirà per decorare).

Versare il composto negli stampini, decorare con la granella rimasta e cuocere per circa 25 minuti, facendo la prova dello stecchino per verificare la cottura (infilarlo al centro dei banana bread: se esce asciutto sono cotti).

I banana bread si conservano in un contenitore chiuso per 2-3 giorni.

[print_link]
Vi aspetto anche su InstagramFacebook e YouTube

 

 

Commenti

commenti

21 Comments

  1. Pingback: La mia prima raccolta di ricette senza| Senza è buono

  2. Il tuo post mi ha ricordato un aneddoto che raccontava spesso mia nonna.
    Lei diceva che da bambina aspettava tutto l’anno che arrivasse il Natale, perché sapeva che per quella festa le sarebbe stato regalato un cioccolatino. Allora quel minuscolo pezzo di cioccolata era un lusso inimmaginabile, che ci si poteva permettere appunto soltanto una volta l’anno. Adesso invece, diceva mia nonna, se ho voglia di un po’ di cioccolata vado al supermercato e me ne compro una stecca larga così e spessa così per un euro e spiccioli.
    Mia nonna ci faceva questo paragone per farci capire che adesso ogni giorno é festa, ogni giorno é Natale, perché ora possiamo permetterci di fare tutti i giorni delle cose che soltanto pochi anni fa erano delle comodità inaccessibili. E quindi finiamo per darle per scontate, non le apprezziamo nella giusta misura e non siamo mai contenti. Sei d’accordo?

    1. Sono perfettamente d’accordo. Al giorno d’oggi la maggior parte della gente non è in grado di apprezzare più nulla, non siamo più in grado di apprezzare le piccole cose, che sono quelle che rendono bella la vita. È dato sempre tutto per scontato ed è triste come cosa.

  3. E complimenti per l’ennesima ricetta senza. Intolleranze o addirittura peggio allergie vieppiù crescenti e vedere numerose alternative a prodotti che a molti causano intolleranze e allergia è confortante e segno di civiltà. Rispetto sempre per ogni tipo di disagio.

  4. Pingback: 5 proposte (con ricette) per la colazione senza glutine e lattosio – Malquadrato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *