Locali per celiaci e intolleranti al lattosio a Milano | GluFree Bakery

Non amo Milano, la trovo una città grigia e troppo caotica. Tutto è veloce, è un continuo viavai.
Non la amo, ma ha tanti pregi: è una metropoli universitaria, io stessa ci studio, ed è sempre al passo coi tempi.
In che senso? È ricca di locali di ogni tipo attenti alle problematiche alimentari più diffuse al giorno d’oggi: la celiachia e l’intolleranza al lattosio. Mentre per la prima anche molte altre città sono ben organizzate (Brescia, ad esempio, non ha nulla da invidiare alla sua vicina), per l’intolleranza al lattosio le difficoltà sono maggiori: è difficile trovare locali con personale competente e attento a questa condizione.
Il problema maggiore, comunque, è trovare locali adatti quando queste due problematiche si presentano insieme, come nel mio caso ed in quello della mia amica Elisa, sul web Sono Allergica (se non la conoscete, vi consiglio di rimediare subito andando a visitare il suo blog). Accomunate dalle stesse problematiche e dalla stessa passione per la buona cucina (io creo, lei – meno abile in cucina – riproduce, dandomi grandi soddisfazioni), ci siamo conosciute su Instagram e, tra un commento e l’altro, abbiamo deciso di incontrarci a Milano per andare alla ricerca di locali “senza”.

Da vere blogger (io ci provo, lei è una professionista del settore), ci siamo armate di telefoni per fotografare i vari piatti che abbiamo assaggiato.

La prima tappa del nostro tour di cui vi voglio parlare è una bakery che mi ha assolutamente conquistata con le sue proposte non solo gluten free certificate AIC, ma anche dairy free, fino ad oggi per me quasi impossibili da trovare altrove.

GluFree Bakery ha due sedi, quella di cui vi parlo oggi è quella di viale Gian Galeazzo (zona navigli) a soli 10 minuti a piedi dalla stazione di Porta Genova.

13320602_1710642042522307_8173271695577457062_o.jpg

Glufree Bakery è bella e vivace. Dalla vetrata si intravedono già i muri colorati, che non possono che attirare subito l’attenzione.

Varcata la soglia, l’attenzione è inevitabilmente spostata sul bancone, ricco di prodotti sfiziosi, tutti rigorosamente senza glutine: pasticcini, brioches soffici, muffins, biscotti, pasticcini ma anche arancini, pizze, focacce. Dietro al bancone le classiche ceste per il pane, talmente bello che non sembra nemmeno senza glutine.
In mezzo a tutto questo ben di dio – come si legge anche nel menù che si trova sul sito – si nascondono anche alcuni prodotti senza lattosio, tra cui i muffins alla mela o alla carota, le brioches vuote, i biscotti, la focaccia ed altro ancora (basta chiedere alle commesse e vi sapranno fornire indicazioni precise).

Sono rimasta paralizzata davanti a tutta questa scelta, indecisa su cosa scegliere perché non capita tutti i giorni di trovarsi a poter scegliere tra tanti diversi prodotti adatti a me… solitamente non c’è proprio nulla.
Alla fine ho optato per una brioche vuota, mentre Elisa per un muffin alle carote e cannella, che poi abbiamo poi smezzato in modo da assaggiare più prodotti.

La brioche è morbida, tipo pan brioche. Me l’hanno servita calda ed emanava un profumo delizioso. La consistenza era ottima, per non parlare del sapore, che mi ha riportato subito alla mente quello del pandoro.
Il muffin era buono, ma non all’altezza della brioche (sarà che non ne mangiavo da anni?).

Avrei voluto provare tutto ciò che c’era sul bancone, ogni cosa aveva un aspetto assolutamente invitante. Avrei voluto anche prendere del pane da portare a casa, ma tra una parola e l’altra quando ho guardato l’orologio era tardissimo e siamo dovute correre in stazione per non perdere i treni.
Peccato, certo, ma ora ho ben due motivi validi per tornarci non appena ne avrò l’occasione.

I prezzi sono nella media di Milano e dei locali gluten free. Non bassi, ma nemmeno eccessivi. Quindi, se vi capita di passare nei paraggi (anche NON casualmente :P), fermatevi per una pausa golosa o per acquistare qualcosa da portare a casa, sono sicura che non ve ne pentirete.

Per maggiori informazioni vi rimando al sito web e alla pagina Facebook di GluFree Bakery.

Non volete perdervi le prossime novità “senza”?
Iscrivetevi alla newsletter per riceverle direttamente nella vostra casella di posta elettronica!

Commenti

commenti

4 Comments

  1. È bello essere di Milano e non conoscere niente 😅 io ogni volta che sento parlare di questi posti cado dal pero! Sto giusto per organizzare una colazione con una amica e credo proprio che le proporrò questo posto

    1. Per conoscerli bisogna cercare, io da quando ho scoperto di avere problemi con il glutine e ho quindi iniziato ad usare l’app dell’AIC sto scoprendo tanti posticini molto molto interessanti 🙂 Se ci vai fammi sapere come ti trovi poi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *