Gluten & Lactose Free Expo 2017: una giornata nel paese dei balocchi (con video)

Gluten free expo, giunta ormai alla 6° edizione, è una manifestazione dedicata interamente al mondo dei celiaci e quest’anno è stata affiancata per la prima volta da Lactose Free Expo. Come infatti saprete, intolleranza al lattosio e celiachia vanno spesso a braccetto ed io ne sono l’esempio lampante.

Non vi farò un elenco di tutti gli stand che hanno attirato la mia attenzione e dei prodotti che ho scoperto, in parte ve ne ho già parlato “in diretta” su Instagram e ve ne parlerò prossimamente tramite alcune ricette.

Preferisco parlare di cosa è stata questa fiera per me, cosa mi ha trasmesso, cosa mi ha insegnato.

È stata un’esperienza 

Il mio primo evento in veste di blogger e non come semplice visitatrice. Per la prima volta avevo un ruolo all’interno di un evento, che sentivo come “mio”. Mio perché finalmente non mi sono sentita “diversa”: non ero La celiaca, quella guardata con uno sguardo tra il perplesso e l’intenerito, seguito dal classicissimo: “Ma non puoi mangiare niente!”.
Ho avuto la possibilità di assaggiare i piatti che i bravissimi chef hanno preparato durante i numerosi show cooking ed i prodotti offerti dagli stand senza dover dire “No grazie, sono celiaca”.
Forse solo i celiaci possono davvero capire cosa significhi.

È stata condivisione e amicizia

L’ho vissuta insieme ad un’amica e collega, Elisa di Sono Allergica, e ho incontrato tante altre colleghe blogger che conoscevo solo virtualmente.
Con alcune abbiamo parlato di progetti per il futuro in collaborazione con AILI, con altre abbiamo parlato del più e del meno, come se ci si conoscesse da sempre. In qualche modo, con tutte, abbiamo fatto rete.

È stata emozione

Emozione per aver incontrato Sonia Peronaci, la donna che mi ha fatto avvicinare e innamorare della cucina, e per aver rivisto Il Chef Marcello Ferrarini, il mio maestro per la cucina gluten free.

È stata soprattutto spunto di riflessione

Il settore del free from è in continuo sviluppo e lo si vede dalla presentazione di prodotti non solo senza glutine, ma anche senza lattosio, piuttosto che senza uova, lievito o vegan. Insomma, ormai ce n’è per tutti!
La condizione sine qua non dei prodotti presentati in fiera era l’assenza di glutine, quindi il discorso del senza lattosio è secondo me, almeno in parte, passato in secondo piano, lasciando un po’ di amaro in bocca ai soli intolleranti al lattosio venuti in fiera sperando di trovare più prodotti dedicati a loro.
Sicuramente c’è da lavorare ancora molto nel settore del senza lattosio, in quanto la disinformazione è ancora tanta e le normative poco precise, come ci spiegava la presidente dell’Associazione Italiana Latto-Intolleranti all’incontro con le altre blogger che aderiscono al progetto “Lfree Blog Apporved“.
Per i multi-intolleranti come me, invece, è stato piuttosto interessante vedere come molte gradi aziende, ma anche realtà più piccole, che si sono sempre dedicate al gluten free, stanno approcciando anche il mondo del lactose free.

Io ed Elisa abbiamo visitato la fiera di sabato, una giornata relativamente tranquilla che ci ha permesso di fermarci e scambiare due parole con alcune delle tantissime aziende presenti, ricevendo informazioni sulle loro novità e sui prodotti esposti, oltre che informazioni circa la loro mission e la loro “filosofia”.
Il bello delle fiere è proprio questo: il contatto diretto con l’azienda. Non si tratta di prodotti esposti su uno scaffale ma di prodotti che, se si è fortunati, qualcuno è disposto a raccontarti.

Dalla pasta, alle farine, a dolci di ogni tipo, ma anche pizze e piatti pronti, pane sofficissimo e le immancabili birre (sempre più buone), succhi di frutta e pratici snack di ogni tipo da porta sempre con sé… non mancava proprio niente, nemmeno gli assaggi.

Molte aziende stanno inoltre puntando sempre di più sulle mono-porzioni, comprendendo la necessità di noi celiaci di avere prodotti pronti all’uso, specialmente quando siamo fuori casa e dobbiamo necessariamente portare uno snack salvavita, come mi piace definirlo.

Ciò che balza all’occhio è sicuramente il progresso: dalle due, tre aziende che vent’anni fa producevano senza glutine – come mi raccontava Elisa, celiaca da sempre – oggi ci troviamo a poter prendere parte ad una manifestazione dedicata esclusivamente al mondo gluten free, con prodotti di ogni tipo pronti a soddisfare ogni nostro desiderio.
Giorno dopo giorno il mercato dedicato a noi si sta ampliando, dandoci sempre più possibilità di scegliere tra prodotti della stessa categoria, rendendoci consumatori esattamente come tutti gli altri.

Purtroppo il tempo a disposizione era poco e le cose da fare tante.
Quest’anno mi sono dedicata alle aziende, trascurando la parte culturale e informativa: le conferenze e gli eventi erano infatti moltissimi e interessantissimi… ma mi rifarò certamente il prossimo anno!

Vi lascio con un video che riassume la nostra giornata e il dietro alle quinte di due blogger all’opera.

Un grazie speciale a Sara e a tutta l’organizzazione per avermi dato l’opportunità di essere parte integrante di questa manifestazione.

Un grazie speciale a Cristian per assecondarmi sempre e per avermi aiutata nella realizzazione del video.

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *