Come fare il latte di riso al cioccolato

Ho deciso di ripartire dalle basi.
Parlo spesso di quanto sia importante avere un’alimentazione sana, bilanciata e genuina; ho scritto di come sia facile realizzare certi prodotti da zero, piuttosto che con i preparati (vedi ad esempio il budino o la cioccolata calda), e di quanto queste versioni homemade siano qualitativamente migliori sia dal punto di vista del gusto che da quello nutrizionale.
Mi sono però accorta che non partivo proprio da zero, perché per realizzare il mio budino e la mia cioccolata calda ho utilizzato bevande vegetali confezionate che, seppure siano state scelte con cura e attenzione agli ingredienti, sono pur sempre alimenti processati.

Con questo non voglio dire che smetterò di consumare bevande vegetali compere, ma piuttosto voglio semplicemente sottolineare come buona parte di ciò che portiamo sulla nostra tavola può essere prodotto in casa senza troppe difficoltà.

Ho scoperto che preparare bevande vegetali è tutt’altro che complicato. Quella di cocco (che trovate nell’ebook gratuito), forse, è leggermente più laboriosa, ma questa che vi propongo oggi è veramente semplice e alla portata di tutti.

Per realizzare il “latte” di riso sono necessari solo due ingredienti di base: acqua e riso; pertanto – con le opportune precauzioni durante la preparazione al fine di evitare eventuali contaminazioni – questo latte è perfetto anche per i celiaci. È inoltre vegano e – ovviamente – completamente privo di lattosio.
A questi due ingredienti si possono poi aggiungere alcuni aromi (come la vaniglia o il cacao), così da renderlo più gradevole e goloso.

Tempo di preparazione: 1 h e 30 minuti

Ingredienti per 800 ml di bevanda vegetale:

  • 50 gr di riso integrale
  • 1,5 lt di acqua

Per aromatizzare (facoltativo):

  • 20 gr di cacao amaro *
  • 20 gr di miele/sciroppo d’agave o d’acero/zucchero di canna integrale

Procedimento:

Sciacquare bene il riso con acqua corrente e metterlo in una pentola con 1,5 lt di acqua. Portare ad ebollizione e far cuocere per 1 h.
Trascorsa l’ora il riso sarà stracotto. Spegnere il fuoco, aggiungere il dolcificante scelto e mescolare bene. Lasciare quindi riposare per 30 minuti il riso nell’acqua di cottura.

Versare tutto nel boccale del frullatore ed azionarlo a massima velocità per ottenere un liquido il più possibile liscio. Procedere con il filtraggio passando il latte di riso in un colino a maglie fini.

Versare nuovamente il liquido filtrato nel frullatore (precedentemente risciacquato da eventuali residui) aggiungendo il cacao amaro. Azionare il frullatore per amalgamare bene il cacao.

Versare il latte in una bottiglia di vetro e conservarlo per non più di 3 giorni nel frigorifero.
Agitarlo bene prima dell’uso.

Suggerimenti: Il latte di riso può essere bevuto così com’è, oppure essere utilizzato per preparare la cioccolata calda (qui trovate la ricetta della mia cioccolata calda: basterà non aggiungere ulteriore cacao e sciogliere la fecola direttamente nel latte di riso al cioccolato) o una torta al cioccolato.

[print_link]
Vi aspetto anche su InstagramFacebook e YouTube



Commenti

commenti

3 Comments

  1. Sarà che lo proponi al cacao, ma devo dire che solo dalle foto mi è venuta subito voglia di provarlo! Nei prossimi giorni lo faccio 😉
    Dello scarto ci si riesce a fare qualcosa secondo te?

    1. Poi fammi sapere se ti piace 😄 Comunque io l’ho buttato, era a far tanto un cucchiaio di roba, per lo più molto fibrosa avendo utilizzato il riso integrale, quindi non molto appetibile a mio parere

      malquadrato
  2. Pingback: 5 proposte (con ricette) per la colazione senza glutine e lattosio – Malquadrato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *